I.C. Colozza CB

Home » In primo piano » Media education nel curricolo verticale del I ciclo: una ricerca collaborativa in Molise e Lombardia

di Livia Petti, Università degli Studi del Molise

Dall’anno scolastico 2018-19 il CREMIT e l’Università degli Studi del Molise stanno conducendo un progetto di ricerca biennale per la progettazione di curricoli verticali (dalla scuola dell’infanzia alla scuola secondaria di primo grado) per lo sviluppo delle competenze mediali. Sono coinvolti 14 Istituti Comprensivi lombardi e 5 molisani scelti sia in base alla collocazione geografica (in modo da rappresentare tutte le province delle rispettive Regioni), sia della significatività delle esperienze pregresse nel campo dell’utilizzo dei media; infatti alcune di queste scuole sono state presenti con progetti significativi durante il Seminario Nazionale “Cittadinanza e cultura digitale” svoltosi il 14-15 febbraio 2019 presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Ogni Istituto viene seguito da un coach universitario, un “amico critico” che ha il compito di facilitare il processo di elaborazione del curricolo e delle attività, mettendosi a disposizione della scuola sia in presenza che online.

Tabella 1: L’elenco delle scuole lombarde e dei rispettivi coach

Lombardia

Istituto comprensivoComuneCoach
IC via Via Anna BottoVigevano (Pv)Alessandra Carenzio
IC Benedetto CroceFerno (Va)Alessandra Carenzio
IC di Fara D’AddaFara d’Adda (Bg)Salvatore Messina
IC di Fino MornascoFino Mornasco (Co)Elena Valgolio
Istituto Giovanni Paolo II (paritaria)Melegnano (Mi)Salvatore Messina
IC Lecco IIILecco (Lc)Elena Valgolio
IC Lodi IIILodi (Lo)Laura Comaschi
Istituto Maria Immacolata (paritaria)Gorgonzola (Mi)Alessandra Carenzio
IC Monteorfano+IC Brescia NordCologne (Bs)Gloria Sinini
IC Paesi OrobiciSondrio (So)Serena Triacca
IC di Porto MantovanoPorto Mantovano (Mn)Gloria Sinini
IC Umberto EcoMilano (Mi)Alessandra Carenzio
IC VisconteoPandino (Cr)Elena Valgolio
Istituto Achille RicciMilanoElena Valgolio

Tabella 2: L’elenco delle scuole molisane e dei rispettivi coach

Molise

Istituto comprensivoComuneCoach
Istituto Omnicomprensivo “G.N. D’Agnillo”Agnone (Is)Filippo Bruni, Livia Petti
IC ColozzaCampobasso (Cb)Filippo Bruni, Livia Petti
IC Amatuzio-PallottaBojano (Cb)Filippo Bruni, Livia Petti
Istituto Omnicomprensivo di GuglionesiGuglionesi (Cb)Filippo Bruni, Livia Petti
Infanzia Campolieti + Primaria Campolieti (paritarie)Termoli (Cb)Filippo Bruni, Livia Petti

Il progetto di ricerca è attualmente al secondo anno ed è così articolato: un primo anno dedicato alla progettazione del curricolo verticale e un secondo anno alla sperimentazione di percorsi di educazione civica digitale, in linea con le indicazioni del Curriculum di Educazione Civica Digitale del MIUR (2018).

Sono quindi tre gli obiettivi della ricerca:

  1. elaborare, nell’ambito di un gruppo di Istituti Comprensivi della Lombardia e del Molise, ipotesi di curricolo verticale e trasversale di media education, ovvero di educazione alle competenze mediali per l’esercizio pieno – e quindi critico, consapevole, attivo e responsabile – della cittadinanza;
  2. in una dimensione “micro”, progettare e sperimentare percorsi di educazione mediale, in linea con la cornice curricolare ideata, al fine di rilevarne la sostenibilità;
  3.  documentare, validare e diffondere modelli e buone pratiche, anche al fine di fornire indicazioni esemplari per la certificazione delle “Competenze digitali” al termine della scuola primaria e secondaria di I grado (D.M. 742/17).

Per quanto concerne il lato metodologico, il formato scelto è la ricerca collaborativa che consente il coinvolgimento diretto dei docenti nel ruolo di co-investigatori, veri e propri ricercatori che mettono in atto un processo ciclico di revisione delle idee progettuali sperimentando sul campo, documentandone le pratiche e valutando gli esiti del lavoro nelle classi.

Il 26 giugno 2020 presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano si terrà il seminario conclusivo del progetto a cui parteciperanno tutte le scuole coinvolte. Sarà un’ottima occasione per socializzare i risultati di questi due anni di sperimentazione e per condividere buone pratiche, nel pomeriggio infatti sono previsti workshop curati dalle scuole coinvolte nel progetto.

Vi terremo informati sugli sviluppi

Chiudi il menu