I.C. Colozza CB

FUNZIONI STRUMENTALI

“Per la realizzazione delle finalità istituzionali della scuola in regime di autonomia, la risorsa fondamentale è costituita dal patrimonio professionale dei docenti, da valorizzare per la realizzazione e la gestione del piano dell’offerta formativa dell’istituto e per la realizzazione di progetti formativi d’intesa con enti ed istituzioni esterni alla scuola. Le risorse utilizzabili, per le funzioni strumentali, a livello di ciascuna istituzione scolastica, sono quelle complessivamente spettanti sulla base dell’applicazione dell’art. 37 del CCNI del 31.08.99 e sono annualmente assegnate dal MPI.[1] 

Area 1 GESTIONE PTOF E SITO WEB

-Coordinamento della fase di elaborazione e attuazione del P.O.F.T.
– Divulgazione e promozione delle attività progettuali;
– Comunicazione del documento;
– Inserire on-line i documenti del P.T.O.F. ed eventuali documenti richiesti dal M.I.U.R.
– Definizione degli obiettivi prioritari
– Sviluppo del progetto
– Coordinamento delle attività progettuali
– Analisi dei bisogni formativi della comunità scolastica e sociale
– Realizzare inviti e predisporre locandine e brochure sia per manifestazioni che per le iscrizioni scolastiche del prossimo anno
– Amministrazione delle piattaforme web gestite dall’istituto Comprensivo a scopo divulgativo e didattico (sito web, registro elettronico, classi virtuali, piattaforme di social networking protetto ed espressamente dedicate alla didattica)

 

Area 2 SUPPORTO AL LAVORO DEI DOCENTI NELL’USO DIDATTICO DELLE TECNOLOGIE

– Ricerca e diffusione di software e contenuti digitali multimediali di supporto alla didattica delle discipline;
– Consulenza agli insegnanti per l’uso di strumenti e materiali didattici audiovisivi e multimediali che integrino le lezioni e affianchino i libri di testo;
– Supporto ai docenti nell’uso delle tecnologie audiovisive e informatiche nella didattica per consentire una più ampia conoscenza, formazione e utilizzo dei software e delle nuove tecnologie della informazione e comunicazione;
– Diffusione organizzata delle informazioni e di materiale didattico, anche tramite il sito web dell’Istituto Comprensivo.

 

Area 3 GESTIONE RETI INFORMATICHE DELL’ISTITUTO

– Coordinamento delle attività collegate all’uso delle tecnologie informatiche per una ottimizzazione del loro utilizzo.

 

Area 4 ORIENTAMENTO

– Coordinamento delle attività di accoglienza degli alunni in ingresso
– Coordinamento con altre scuole e redazione di eventuali protocolli di intesa per lo svolgimento di attività comuni
– Gestire attività di prevenzione della dispersione e disagio scolastico;
– Contatti con enti, associazioni esterne del territorio per eventuali iniziative e manifestazioni

 

 Area 5 INTERVENTI E SERVIZI PER GLI STUDENTI, CONTATTI ENTI OCALI, UNIVERSITA’….

– Promozione e coordinamento delle attività extracurricolari e sportive.
– Coordinamento e organizzazione delle visite guidate e dei viaggi d’istruzione.
– Coordinamento e organizzazione di attività e iniziative di solidarietà e di beneficenza.
– Coordinamento delle attività progettuali a livello di plesso.
– Coordinamento delle attività per il disagio e la dispersione scolastica.
– Promozione e coordinamento delle attività di integrazione per gli alunni stranieri.

 

Area 6 RAPPORTI CON ENTI E  TERRITORIO

– Promozione della comunicazione interna ed esterna all’istituto.
– Collaborazione con il D.S. nella predisposizione delle comunicazioni interne ed esterne e nella individuazione delle priorità delle stesse.
– Coordinamento dei rapporti con il territorio: istituzioni scolastiche, enti e soggetti istituzionali, associazioni territoriali e di volontariato.
– Promozione delle attività e delle iniziative volte a supportare e sostanziare la relazione di interscambio e crescita scuola-territorio.
– coordinamento dei rapporti con l’area amministrativa e gestionale della segreteria d’istituto e con il D.S. ai fini della stesura dei bandi di gara e della valutazione delle offerte delle agenzie di viaggio.
– coordinamento di azioni per la sicurezza degli alunni e del personale dell’Istituto. Raccordo con i preposti, in particolare con la figura dell’R.R.S.P.P.
[1] Da ultimo Contratto Collettivo Nazionale

DIPARTIMENTI

I Dipartimenti disciplinari sono formati dai docenti che appartengono alla stessa disciplina e area disciplinare, sono organi preposti a prendere decisioni comuni su determinati aspetti importanti della didattica e a concordare scelte comuni.

Ogni dipartimento è coordinato, a turno, da un docente della disciplina o area disciplinare.

Durante le riunioni di dipartimento, i docenti discutono circa gli standard minimi di apprendimento, declinati in termini di conoscenze, abilità e competenze, definiscono i contenuti imprescindibili delle discipline, coerentemente con le Indicazioni Nazionali e individuano le linee comuni dei piani di lavoro individuali, inerenti:

  • al valore formativo e didattico-metodologico,
  • a programmare le attività di formazione/ aggiornamento in servizio,
  • a comunicare ai colleghi le iniziative che vengono proposte dagli enti esterni e associazioni,
  • a programmare le attività extracurricolari e le varie uscite didattiche.
Chiudi il menu